A cura di Cristina Gamberi – Associazione Il Progetto Alice

Nel percorso identitario è centrale la domanda del che cosa significhi diventare uomini e donne e in questo percorso l’educazione può svolgere un ruolo decisivo. Purtroppo nel recente dibattito italiano sul gender in ambito educativo ci si è spesso affidati a parole usate in modo confuso.

Per questo motivo abbiamo bisogno di tracciare una genealogia chiara della dimensione del genere: la comprensione dei processi storici e sociali che hanno contribuito a formare questa parola, ci rivelerà come l’educazione e l’apprendimento siano stati un luogo cruciale per indagare la realtà, per definire una parte della nostra identità socialmente e culturalmente costruita ma anche per svelare i rapporti diseguali di potere fra uomini e donne.

Sfidare l’ordine di genere dominante significa aprire uno spazio di trasformazione dove le pratiche educative possono inserirsi con un processo di educazione al genere capace di disfare la rigidità dei ruoli di genere.

Bibliografia

SAGGISTICA

Aa.Vv., Con voce diversa. Pedagogia e differenza sessuale e di genere, Guerini, Milano 2001.

Simone de Beuavoir, Le Deuxième Sexe, Gallimard, Paris, 1949.

Irene Biemmi, Educare alla parità. Proposte didattiche per orientare in ottica di genere, Edizioni Conoscenza, Roma, 2012.

Stefano Ciccone, Essere maschi. Tra potere e libertà, Rosenberg & Sellier, Torino, 2009.

Raewyn  Connell, Maschilità. Identità e trasformazione del maschio occidentale, Feltrinelli, Milano, 1996.

Raewyn  Connell, Questioni di genere, Il mulino, Bologna, 2006.

Paola Di Cori e Donatella Barazzetti (a cura di), Gli studi delle donne in Italia, Carocci, Roma, 2001.

Cristina Gamberi, Maria Agnese Maio e Giulia Selmi (a cura di), Educare al genere. Riflessioni

e strumenti per articolare la complessità. Carocci, Roma, 2010.

Cristina Gamberi, “Quando il genere diventa stereotipo. Differenze, corpi, genealogie”, Reti, Saperi, Linguaggi. Italian Journal of Cognitive Sciences, 2017.

Elena Gianini Belotti, Dalla parte delle bambine, Feltrinelli, Milano, 1973.

Simonetta Picone Stella e Chiara Saraceno, Genere. La costruzione sociale del femminile e del maschile, Il Mulino, Bologna, 1996.

Elisabetta Ruspini, Le identità di genere, Carocci, Roma, 2003.

Maria Serena Sapegno (a cura di), La differenza insegna. La didattica delle discipline in una propsettiva di genere, Carocci, Roma, 2014.

Maria Serena Sapegno (a cura di), Identità e differenze: introduzione agli studi delle donne e di genere, Mondadori università, Roma, 2011.

Scosse, Leggere senza stereotipi. Percorsi educativi 0-6 anni per figurarsi il futuro, Settenove, Cagli, 2015.

NARRATIVA

Nicola Cinquetti e Silvia Vignale, Salverò la principessa, Lapis Edizioni, 2012.

Raquel Diaz Reguera, C’è qualcosa di più noioso che essere una principessa rosa?, Settenove, Cagli, 2013.

Leo Lionni, Piccolo blu e piccolo giallo, Babalibri, Milano, 1999 [1° ed 1959].

Francesca Pardi, Altan, Piccolo Uovo. Maschio o femmina?, Lo Stampatello, Milano, 2011.

Adela Turin, Rosaconfetto e le altre storie, Motta Junior, Firenze, 2003.

Filmografia

Billy Elliot
Regia di Stephen Daldry, 110′, Regno Unito, 2000

Ambientato in Inghilterra nel 1984 durante lo sciopero dei minatori durante l’era Thatcher, il film racconta la storia di William “Billy” Elliot, un ragazzino di 11 anni che scopre l’amore per la danza e desidera diventare ballerino classico. Billy si deve però scontrare con i pregiudizi del padre, un minatore del carbone rimasto vedevo, e del fratello maggiore, anch’esso minatore. Supportato dalla anziana nonna e dall’insegnante di danza, Billy alla fine riuscirà ad essere amesso alla prestigiosa Royal Ballet School di Londra, ma soprattutto si guadagnerà il diritto a esprimere il suo vero talento superando gli stereotipi e i pregiudizi delle persone che ama.

Bomba libera tutti
Regia di Dina Caporaso e Daniele Lazzari, 50′, Italia, 2012

Un documentario realizzato da Daniele Lazzara e Pina Caporaso, insegnante nella scuola primaria, che indaga stereotipi e differenze di genere in una classe delle elementari di Pistoia. Il documentario raccoglie l’esperienza di un progetto promosso dal comune, con il patrocinio della provincia e della commissione provinciale pari opportunità dove attraverso le parole dei bambini e bambine si entra nella complessa relazione fra il vissuto, l’identità, e gli stereotipi. Sfidando il luogo comune che nella scuola dell’infanzia o in quella elementare non si possano toccare certi temi, il documentario svela con ironia, tenerezza e intelligenza la grande consapevolezza dei bambini nel riflettere sulle differenze di genere a partire dal nostro quotidiano e dai ruoli “al femminile” e “al maschile”.

Odio il rosa!
Regia di Margherita Ferri, 15′, Italia, 2017

Sinossi: In un’Italia dove divampa la polemica, a tratti grottesca, sulla cosiddetta “ideologia gender”, termine inglese traducibile semplicemente “genere” cui viene attribuita ogni sorta di “nefandezza” (corrompe i giovani, distrugge le famiglie, favorisce gli omosessuali, mina la moralità), sulla riviera romagnola, la famiglia Di Nuzzo, ha tutt’altro approccio al tema. Tra una giornata a Marina Romea e una gara di breakdance, il film di Margherita Ferri dipinge il ritratto di un nucleo familiare che, incurante dei paletti alzati in difesa dell’appartenenza biologica e di ruoli socio-culturali ben stabiliti, cerca di capire e assecondare l’attitudine anticonformista dei propri figli.

Materiali di approfondimento

NORMATIVE E LINEE GUIDA

Legge 13 luglio 2015, n. 107

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/07/15/15G00122/sg

Linee Guida Nazionali “Educare al rispetto: per la parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le forme di discriminazione” presentate nell’Ottobre del 2017 dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

http://www.miur.gov.it/documents/20182/0/Linee+guida+Comma16+finale.pdf/c1dd73b7-e8dc-4486-87d8-9969db64f01a?version=1.0

LEGGE REGIONALE 27 GIUGNO 2014, N.6 “Legge Quadro per la Parità e contro le discriminazioni di genere”

http://bur.regione.emilia-romagna.it/dettaglio-inserzione?i=51d25fc5e1344301bf98e380d04382d2

RICERCHE

Report di Eurydice/Eurostat “Key Data on Education in Europe 2012”

http://eacea.ec.europa.eu/education/eurydice/documents/key_data_series/134EN.pdf

Report europeo realizzato da Eurydice su “Gender Differences in Educational Outcomes: Study on the Measures Taken and the Current Situation in Europe”

http://eacea.ec.europa.eu/education/eurydice/documents/thematic_reports/120en.pdf

STRUMENTI EDUCATIVI

GENERE: Istruzioni per l’uso, Il Progetto Alice, 2009

https://ilprogettoalice.files.wordpress.com/2010/07/manuale_senzaimmagini_stampa.pdf

VIDEO

Questioni di genere, 28’, Il Progetto Alice, Bologna, 2009

https://vimeo.com/55775712

LINK

“Educare alle differenze”

http://www.scosse.org/educare-alle-differenze-iv-edizione/

Scarica l’elenco completo in pdf